Video, corti e interviste

Studiare storia del Cinema non vuol dire saper girare un film. Ma ci si può provare ideando cortometraggi e video musicali. Il linguaggio delle riprese è molto familiare ai ragazzi più di quanto possiamo pensare. Sembra quasi che per loro sia più semplice raccontare con le immagini che con le parole. E forse è proprio così, arrendiamoci.

Per i miei lavori, ho avuto la collaborazione di una collega d'eccezione: la prof.ssa di biologia, Barbara Stella, appassionata di cinema e ripresa. È stata un sostegno costante e prezioso, grazie alla sua precisione e operatività. Nessuno di noi è un'isola e io ho trovato colleghe fantastiche.

Nel nostro percorso, ho girato diversi video e non solo. Ho dedicato spazio anche ad avvicinare personalità del mondo del cinema per farle intervistare e conoscere da vicino.

A tal proposito è stata fondamentale la collaborazione di una grande associazione di Pescara: "Istituto Multimediale di Scrittura e Immagine" che ogni anno organizza nel mese di Novembre una rassegna di film nel Cinema di Chieti e la serata conclusiva del festival è l'occasione per ospitare i grandi personaggi del cinema. La direzione dell'Associazione, nella persona di Martina Corongiu, ha permesso, per molte stagioni, agli studenti di intervistare queste grandi personalità. La collaborazione ha dato vita a splendidi lavori e da questi incontri sono nati poi articoli pubblicati sul giornale della scuola. Un'ottima occasione per vivere il cinema anche dal punto di vista della critica, preparando le interviste, studiando le personalità e scrivendo il pezzo.

Tra i tanti incontri: Giuseppe Tornatore, Dario Argento, Maria Grazia Cucinotta e Pupi Avati.

Ecco alcuni lavori.

 

Tutto in un flash

Il video è dedicato alla canzone Mi fido di te di Jovanotti. Una macchinetta fotografica passa di mano in mano e ognuno scatta le sue foto. Lo scatto rende tutto più bello.

Il lavoro è breve ma anche in questo caso è il metodo che fa la differenza. Partecipano tutti gli alllievi.

In questa occasione, per i titoli di coda decidiamo di fare una carrellata finale dei protagonisti del video.

La carrellata, come dice il termine, ha bisogno di un carrello e noi ce lo inventiamo. Prendiamo il carrello che si usa a mensa per ritirare i piatti a fine pasto e la prof.ssa Barbara Stella sfida il mio scetticismo e riprende, mentre viene trasportata da due studenti. La scuola é l'arte di arrangiarsi, ma, pensandoci, non lo è anche il cinema quello vero?

ll finale ripaga le fatiche (anno scolastico: 2009/2010).

Nessun dorma

Nessun dorma è il video girato all'interno del Teatro Marrucino di Chieti con la regia di Martina Corongiu dell'Istituto Multimediale Scrittura e immagine. Il cortometraggio è anche una denuncia per la crisi finanziaria che in quel momento colpisce il bellissimo teatro della nostra città.

Anche in questa occasione il video è frutto della collaborazione tra la nostra scuola e l'Ist. Multimediale Scrittura e immagine e l'istituto d'arte di Chieti (novembre 2009).

La mia maschera

Grazie alla collaborazione con l'Ist. Multimediale Scrittura e immagine abbiamo girato un video La mia maschera. Il nostro allievo, Giacomo Ferrara, che in quell'occasione ricopriva il ruolo di regista è stato premiato dal regista Roberto Faenza (novembre 2008)

Facciamoci un film

Facciamoci un film è un video che ci vede impegnati per 3 mesi e che sancisce un passaggio importante: non saremo professionisti ma non siamo più dilettanti. Il video è ideato, scritto, diretto e montato dagli studenti. Matilde Finarelli, allieva di tre anni di corso, ha l'idea di unire scene tratte da film famosi con quelle girate in aula. I film scelti sono: Ti presento Joe Black, Notte prima degli esami, Tre metri sopra al cielo e La dolce vita. Il corto racconta l'ultimo giorno di scuola dal punto di vista di una studentessa che viene interrogata da un professore burbero, della sua amica che sogna Brad Pitt e da uno studente che immagina Anita Ekberg. Tanto impegno per un ottimo lavoro di squadra (2008).

La scelta di Anastasia

Anastasia Gizzarelli è la protagonista del secondo video girato in collaborazione con l'Istituto Multimediale Scrittura e immagine. Il titolo prende nome dalla studentessa e, anche se lei è la protagonista, il lavoro è il risultato di un affiatato lavoro di equipe. Tutti gli allievi partecipano, ognuno con il proprio ruolo: dalla scrittura alla regia. Il video vuole essere una denuncia del conformismo dei giovani e viene proiettato da Rai 2000 in un programma condotto da Arianna Ciampoli che per l'occasione si collega con la nostra scuola e intervista in diretta gli allievi (2007).

Le interviste

Un'altra faccia del mondo dello spettacolo è rappresentata da tutti quelli che di cinema scrivono. Nei nostri incontri abbiamo spesso letto le riviste, confrontato le chiavi di lettura, gli stili di scrittura. In particolare abbiamo confrontato le recensioni di Ciak, Segnocinema, DuellantiL'idea fondamentale è stata quella di creare una sinergia portando i ragazzi fuori dalla scuola e i loro interessi dentro. 

Tutti i ragazzi vanno al cinema, ma quanti leggono poi un articolo? Quanti approfondiscono con una recensione? In classe si può fare anche questo: parlare di un film e stimolare una ricerca, per farsi un gusto e approfondire.

Inoltre si può imparare a scrivere un'intervista e a prepararsi per un incontro.

Ogni cosa deve essere fatta con metodo.

Non siamo professinisti, ma non ci piace improvvisare.

Nelle foto: Maria Grazia Cucinotta intervistata dalla nostra alunna.

 

FOTOGALLERY

© 2023 by Elisabetta Monetti. Proudly created with Wix.com

Tutti gli articoli sono di proprietà di Elisabetta Monetti. Le fotografie delle sezioni CHI SONO e FOTOGALLERY, e di contesti scolastici ben riconoscibili sono di proprietà di Elisabetta Monetti. Questi materiali sono quindi tutelati dalle leggi sul diritto d'autore ed è pertanto vietato qualsiasi utilizzo che non sia stato espressamente autorizzato in forma scritta dall'autore. 

Sede di Lezioni di spettacolo: ITALIA

Contatta monettielisabetta@gmail.com

 

Contatti  - Cookie