Cerca

Cinema: all'inizio fu ricerca scientifica


Una conseguenza positiva della rivoluzione industriale è la nascita della fotografia da cui trae origini il cinema.

Esse si sviluppano solo nei primi decenni del XIX secolo, in netto ritardo rispetto agli altri prodotti della prima fase della Rivoluzione Industriale come ha notato, con un certo stupore, Charles Singer uno dei massimi storici contemporanei della tecnologia.

In realtà il ritardo storico della fotografia e di conseguenza del cinema va ricercato nella società che non offriva un ambiente adatto allo sviluppo delle tecniche fotografiche e cinematografiche.

Il processo di urbanizzazione e la nascita della borghesia hanno creato, nella prima metà dell’Ottocento, le condizioni favorevoli allo sviluppo delle tecniche proprie della fotografia e alla realizzazione di un nastro di pellicola flessibile che sarà alla base della nascita del cinema.

Il fisiologo francese E. Marey è stato il primo a realizzare un apparecchio con le caratteristiche principali della cinepresa moderna: il “cronofotografo”. Lo strumento è stato presentato nel 1888 all’Accademia Francese delle Scienze ed era utilizzato per studiare la fisiologia del movimento di diversi animali e dell’uomo.

Quindi il cinematografo è nato come strumento di ricerca scientifica e solo in seguito è divenuto una delle principali forme d’arte e di intrattenimento dei tempi moderni.

Estratto del percorso di esame di Antonio Scipione in TerzaMedia

#Linguaggiocinematografico #StoriaDelCinema

98 visualizzazioni

Post recenti

Mostra tutti